Français Deutsch

 

Durante la primavera 2018 Sentience Politics lancerà la prima iniziativa popolare nazionale, chiedendo l’abolizione degli allevamenti industriali in Svizzera. Ogni anno in Svizzera 50 milioni di animali vengono torturati e macellati, mentre le loro esigenze più elementari vengono ignorate e trascurate. Il settore industriale diffonde intenzionalmente l’illusione che in Svizzera non ci siano allevamenti intensivi- sebbene la maggioranza del «bestiame» svizzero non veda mai né i prati né la luce del sole.

L’allevamento industriale incrementa il riscaldamento climatico, esacerba la fame e la scarsità d’acqua a livello mondiale, causa resistenza agli antibiotici e viola il principio costituzionale del benessere degli animali. Sentience Politics vuole quindi porre questa problematica al primo posto nell’agenda politica nazionale, non solo per dare inizio a un dibattito sociale, ma anche per lavorare seriamente, attraverso un’iniziativa popolare, verso una Svizzera libera da allevamenti industriali.

Sostienici ora!

Clicca qui per scaricare le argomentazioni in breve:

Argomentazioni in breve

Clicca qui per firmare

Firmare

Prima di poter iniziare a raccogliere firme nella primavera del 2018, abbiamo bisogno delle risorse finanziarie che garantiscano che siamo in grado di far arrivare queste importanti e storiche preoccupazioni alla popolazione. I partiti e altre organizzazioni prevedono spese di circa 250.000 franchi, necessari esclusivamente per la raccolta e l’autenticazione delle firme. Va ricordato che si tratta di organizzazioni nazionali consolidate con un’ampia base di membri e segretariati in numerosi cantoni. Lo stesso non si può (ancora) affermare di Sensience Politics.

I costi da sostenersi comprendono:

  • Risarcimento dei dirigenti aziendali
  • Costi per design e sviluppo del sito web
  • Spazio uffici
  • Costi di spedizione e autenticazione dei fogli d’iniziativa firmati
  • Risarcimento per attivisti/e a tempo pieno e per frequenti raccoglitori/raccoglitrici di firme
  • Campagna referendaria

In base alle valutazioni di organizzazioni competenti e al nostro budget, nei prossimi mesi dobbiamo raccogliere almeno CHF 250.000 per poter garantire la realizzazione dell’iniziativa popolare.

Per questo abbiamo bisogno di tutti voi!

Sentience Politics si finanzia esclusivamente tramite donazioni. L’allevamento industriale è eticamente uno delle più grandi tragedie del 21 ° secolo – aiutaci a compiere questo passo storico per educare la gente sul reale stato delle cose e per offrire la possibilità di abolire gli allevamenti industriali una volta per tutte!

Ogni contributo conta – sostieni l’iniziativa sull’ allevamento intensivo qui:

Supporto ora!

Testo d’iniziativa

Iniziativa popolare federale «No all’allevamento intensivo in Svizzera  (Iniziativa sull’allevamento intensivo)»

La Costituzione federale è modificata come segue:

Art. 80a Detenzione di animali a scopo agricolo

1 La Confederazione tutela la dignità dell’animale nell’ambito della detenzione a scopo agricolo. La dignità dell’animale include il diritto di non essere oggetto di allevamento intensivo.

2 L’allevamento intensivo consiste nell’allevamento industriale finalizzato alla produzione più efficiente possibile di prodotti animali, nell’ambito del quale il benessere degli animali è leso sistematicamente.

3 La Confederazione stabilisce criteri riguardanti in particolare il ricovero e la cura rispettosi dell’animale, l’accesso a spazi esterni, la macellazione e le dimensioni massime del gruppo per stalla.

4 La Confederazione emana prescrizioni sull’importazione di animali e di prodotti animali a fini alimentari che tengono conto del presente articolo.

Art. 197 n. 122
12. Disposizione transitoria dell’art. 80a (Detenzione di animali a scopo agricolo)

1 Le disposizioni d’esecuzione relative alla detenzione di animali a scopo agricolo secondo l’articolo 80a possono prevedere termini transitori di 25 anni al massimo.

2 La legislazione d’esecuzione deve stabilire requisiti relativi alla dignità dell’animale che corrispondono almeno a quelli delle direttive Bio Suisse 20183 .

3 Se entro tre anni dall’accettazione dell’articolo 80a la legislazione d’esecuzione non è entrata in vigore, il Consiglio federale emana provvisoriamente le disposizioni d’esecuzione mediante ordinanza.

  1. RS 101
  2. Il numero definitivo della presente disposizione transitoria sarà stabilito dalla Cancelleria federale dopo la votazione popolare.
  3. Le direttive di Bio Suisse per la produzione, la trasformazione e il commercio di prodotti Gemma, versione del 1° gennaio 2018, sono consultabili al seguente indirizzo Internet: www.bio-suisse.ch.

 


NEWSLETTER

Wir halten Sie über unsere Aktivitäten und aktuelle Entwicklungen auf dem Laufenden.

UNTERSTÜTZEN SIE UNS